Finisce 1-1 a Osnabrück

27/09/2019 Bundesliga |  Autore: Sergio Sorce

Non aveva motivi per stravolgere la formazione Jos Luhukay e infatti a parte Conteh, fermo per una noia muscolare (sostituito da Penney), la squadra che schiera contro lo sfacciato Osnabrück è la stessa dello storico derby vinto sette sei giorni prima.

Un passo indietro verrebbe da dire, vista la caratura dell’avversario (tornato in Zweite dopo sette stagioni in Liga 3). Sbagliato, perché l’Osnabrück visto fin qui è tutto fuorché una squadra destinata a recitare la parte della vittima sacrificale.

Lo dimostrano il 4-0 rifilato al Darmstadt e il 3-0 al Karlsruhe. E infatti sono stati i padroni di casa a passare in vantaggio al 13° con Wolze. La risposta dei pirati è arrivata rabbiosa e immediata col gol di Miyaichi che al 22° ha concluso una bella azione corale.

Da quel momento grazie a Knoll, Penney e Becker il St. Pauli ha rischiato di portare a casa i tre punti alla fine di una partita il cui pareggio, visto l’andamento e lo sforzo profuso in campo, è sembrato però il risultato più giusto.

Domenica arriva il Sandhausen nel primo test match che, dopo la fase di riscaldamento, dirà quale stagione attende i pirati. Non ci resta che aspettare il verdetto del campo. E tifare St. Pauli. Sempre e comunque.

Tabellino

VfL Osnabrück

Kühn – Ajdini, Heyer, van Aken, Wolze – Taffertshofer (Heider 85°), Amenyido, Blacha – Klaas (Ouahim 62°), Girth, Alvarez (Schmidt 75°)

Allenatore: Daniel Thioune

FC St. Pauli

Himmelmann – Ohlsson, Østigård, Lawrence, Buballa – Knoll (Diarra 67°), Becker – Miyaichi, Møller Dæhli, Penney (Coordes 79°) – Diamantakos (Tashchy 62′)

Allenatore: Jos Luhukay

Marcatori: 1-0 Wolze (13°), 1-1 Miyaichi (22°)

Ammoniti: Taffertshofer, Amenyido – Miyaichi, Diarra, Østigård

Espulsi: Diarra (84°)

Arbitro: Martin Petersen

Stadio: Osnatel Arena

Spettatori: 16.000