St.Pauli sempre più corsaro, la maledizione del Millerntor

10/10/2017 Bundesliga |  Autore: Carlo Ghio

intro

In questo inizio di campionato il nostro St.Pauli ha ottenuto ottimi risultati lontano da Amburgo: il ruolino di marcia fuori casa è micidiale. A parte la sconfitta col Darmstadt alla terza giornata, tutte le altre partite sono state vinte. Un vero ruolino da corsari, che ben si addice ai nostri colori. A fare da contraltare a questo brio lontano dalle mura domestiche ci sono le opache prestazioni davanti al nostro meraviglioso pubblico del Millerntor: una sola vittoria, un pareggio e due sconfitte. 4 punti in 4 partite giocate davanti al pubblico amico sono davvero pochini.

FC St. Pauli – Fortuna Düsseldorf 1:2

Partita difficile, contro una delle squadre più forti del campionato. I nostri cominciano subito molto male e dopo 9 minuti gli ospiti sono già in vantaggio grazie al gran destro di Usami da appena dentro l’area. La reazione del St.Pauli tarda ad arrivare e sono ancora gli ospiti a prendere in mano le redini del gioco e a trovare il meritato raddoppio al 23′, col più classico dei gol dell’ex: Hennings scarta anche Himmelmann e insacca facilmente il gol dello 0:2. A quel punto il St.Pauli si sveglia dal torpore e cerca di reagire. Passano dieci minuti e il contropiede di Dudziak trova il gran sinistro dal limite di Cenk Şahin che, leggermente deviato, s’insacca nell’angolino, imprendibile per Wolf. Svantaggio dimezzato e ancora un tempo abbondante per raddrizzare la partita.

Il secondo tempo è stato tutto a marca braunweiss, ma purtroppo i gol non sono arrivati. Il Fortuna si è chiuso bene e i nostri sono stati poco concreti là davanti. Allagui il più sprecone, per lui anche una rete annullata per fuorigioco. Anche l’ultimo sussulto del neoentrato Flum in pieno recupero non riesce a far raggiungere al St.Pauli un pareggio che sarebbe stato ampiamente meritato.

fortuna

Eintracht Braunschweig – FC St. Pauli 0:2

Dicevamo St. Pauli corsaro, eccoci subito accontentati. Dopo la brutta e immeritata doccia fredda casalinga contro il Fortuna, i nostri vanno a fare visita al blasonato Eintracht di Braunschweig e tornano a casa con 3 punti sudati sul campo, molto più di quanto il risultato tondo non dica.

I padroni di casa cominciano subito col piglio giusto, dopo nemmeno un minuto di gioco la lunghissima rimessa laterale dalla destra raggiunge Abdullahi a tu per tu con Himmelmann a un metro dalla linea di porta, ma il nostro portierone si supera e para. Sarà il protagonista della giornata. L’unico alleggerimento del St.Pauli è un colpo di testa di Allagui per nulla pericoloso, per il resto sono solo i padroni di casa a spingere per tutto il primo tempo e inizia così il “one man show” di Himmelmann. Ancora Abdullahi con un gran destro impegna il nostro portiere che si salva di piede. Al 12′ Reichel viene steso in area, rigore netto che va a battere Hernandez ma il tiro è debole, Himmelmann respinge e sulla ribattuta compie un secondo miracolo. Continua il forcing dei padroni di casa, ma dalle parti di Himmelmann non si passa:  Hochscheidt al 25′, Nkansah al 32′ e infine Moll al 47′, niente da fare, si va al riposo sullo 0:0, una sola squadra in campo, il Braunschweig, contro un portiere in stato di grazia!Braunschweig

La ripresa comincia decisamente sotto un altro tono, Janssen dev’essersi fatto sentire negli spogliatoi e il St. Pauli rientra in campo molto più convinto e col Flum al posto di Dudziak. La prima occasione è per Allagui che non trova la porta da posizione molto angolata. Rispondono subito i padroni di casa col solito Abdullahi, anticipato all’ultimo secondo a un passo dalla linea di porta. Il St. Pauli continua a crescere e a prendere coraggio, anche se latitano occasioni vere da rete, fino al 76′ quando il solito Cenk Şahin lancia per Buchtmann tutto solo sulla destra, alza lo sguardo e mette dentro un pallonetto perfetto a scavalcare il portiere avversario: 0:1 e Braunschweig ammutolita!

I padroni di casa tentano il tutto per tutto con Tietz al posto di Baffo ma dopo solo 4 minuti è Buchtmann a ricambiare l’assist per Cenk Şahin, sempre sulla destra, serpentina ubriacante a stordire il difensore avversario e sinistro imprendibile per Fejzić: 0:2 e partita chiusa. Venerdì 13 il St. Pauli ospita un Kaiserslautern in posizione disperata al penultimo posto, speriamo sia l’occasione giusta per ritrovare una vittoria casalinga che manca da troppo tempo!

Genovese, sponda blucerchiata, è uno dei 3 fondatori del St. Pauli Club Zena nonché l'amministratore di questo sito.