Tre vittorie e ipoteca salvezza!

15/05/2017 Bundesliga |  Autore: Sergio Sorce

Prima di analizzare il pareggio casalingo di ieri contro il Furth, ripercorriamo le tre vittorie con cui ci siamo guadagnati la salvezza!

Fortuna Düsseldorf – St. Pauli 1-3 (21 aprile 2017)

Il Fortuna Düsseldorf all’Espirit Arena si gioca una buona fetta di salvezza in questo scontro diretto e manifesta questa consapevolezza col tentativo di Gartner che scheggia la traversa dopo una scorribanda di Bebou.
Sahin scalda le mani con un tiro cross a Rensing, poi Sobota offre un pallone con “spingimi” ma la volèe di Bouhaddouz si spegne fuori dallo specchio strozzandoci l’urlo in gola.
Dudziak dà il via a una scena horror perdendo il pallone da ultimo uomo sulla pressione di Gartner ma per fortuna Buchtmann riprende l’avversario lanciato a rete.
La prima frazione si chiude con una spaccata di Fink che spedisce il pallone appena sopra la traversa. Un tentativo che ci manda negli spogliatoi coi polsi ancora tremolanti.

E’ ancora il Fortuna a partire meglio ma una fuga di Sahin costringe Bodzek al doppio giallo e una doccia anticipata.
Strada in discesa? Neanche per sogno perché prima Heerwagen miracola su Yildirim e poi la partita prende un’altra piega quando Hoffmann insacca da due passi sugli sviluppi di un calcio d’angolo: 1-0!
Il St. Pauli converte le vibrazioni negative in energia positiva e perviene al pareggio solo 6 minuti dopo con Ziereis, bravissimo ad approfittare di una maldestra respinta di Rensing: 1-1.
L’83° è il minuto che cambia la partita e, speriamo, la stagione. Sahin fa impazzire di nuovo la difesa di casa e a farne le spese è Hoffmann, costretto al fallo da ultimo uomo. Doccia anticipata anche per lui e punizione dal limite che Buchtmann realizza disegnando quella che in bianco e nero si chiamava “foglia morta”: 1-2!
Col Fortuna ridotto a un gruviera nel recupero arriva il sigillo finale di Bouhaddouz su pallonetto: 1-3!
Gioco, partita e incontro

Il tabellino

Fortuna Düsseldorf
Rensing – Schauerte, Akpoguma (Sobottka 11°), Hoffmann, Schmitz – Bodzek, Ayhan – Bebou, Fink, Gartner – Yildirim (Iyoha 70° [Madlung 86°])
A disp. Keisewetter Ritter Ferati Unnerstall
Allenatore: Friedhelm Funkel

FC St. Pauli
Heerwagen – Ziereis, Sobiech, Gonther, Dudziak (Buballa 42°) – Buchtmann, Nehrig (Flum 11° [Thy 77°]) – Sahin, Møller Dæhli, Sobota – Bouhaddouz
A disp. Himmelmann Hornschuh Miyaichi Choi
Allenatore: Ewald Lienen

marcatori: 1-0 Hoffmann (72°), 1-1 Ziereis (78°), 1-2 Buchtmann (83°), 1-3 Bouhaddouz (93°)
ammoniti: Bodzek, Yildirim, Fink – Buballa
espulsi (doppio giallo): Bodzek
espulso diretto: Hoffmann
arbitro: Benedikt Kempkes
stadio: Espirit Arena
spettatori: 28.429

St. Pauli-FC Heidenheim 3-0 (28 aprile 2017)

Di Emanuele Navazza (direttamente dalle gradinate del Millerntor)

Tre sigilli e altrettanti punti decisivi per allontanarsi dalle paludi dal fondo classifica a solo tre giornate dal termine del campionato. Questo il prezioso bottino raccolto dalla ciurma di mister Lienen nella gara casalinga con l’FC Heidenheim 1846 che, a dispetto di un 3-0 rotondo, che allunga a quattro la striscia di vittorie consecutive, ha riservato non pochi grattacapi nel primo tempo a Sobota e compagni.
Una prima metà gara con il freno a mano tirato, con grande attenzione al controllo del gioco più che alla ricerca del vantaggio. Lienen piazza Bouhadduz là davanti a far sportelliste con chiunque gli capiti a tiro, sue le uniche conclusioni, una di piede e una di testa a fil di palo, nei primi 45 minuti, e Daehli tra le linee nel tentativo di trovare l’infilata giusta. Sulla mediana Buchtmann prova a dettare i tempi di gioco ma si ritrova a dare più quantità che qualità alle sue giocate e Sahin, pur dinamico e pronto nelle ripartenze, rallenta i cambi di fronte indugiando in dribbling e affondi solitari. Alla manovra lenta dei padroni di casa risponde un FC Heidenheim 1846 ben messo in campo che muove palla con diligenza ma non va oltre ad un paio di conclusioni che Heerwagen controlla senza troppe preoccupazioni ben protetto dalla linea a quattro guidata da un Sobiech che non fa sconti e allontana in tribuna al primo cenno di pericolo.
Come spesso accade dopo il canonico quarto d’ora di pausa la pancia del Millentor sputa fuori un altro St. Pauli. Lienen lascia più libertà d’azione a Daehli, il più ispirato tra i 22 in campo, e butta nella mischia Buballa – decisivo il suo contributo – al posto di Duziak a spingere sulla sinistra. Proprio una percussione del nuovo entrato viene bloccata fallosamente dai difensori ospiti; alla battuta Sahin calcia di sinistro potente una palla velenosa a mezz’altezza che picchia sul fianco dell’ex Verhoek per la più classica delle autoreti. 1-0! Pandemonio al Millentor.
La sveglia è suonata e sulla spinta incessante di quasi 30mila tifosi sugli spalti i brauweiß chiudono la gara nel giro di quattro minuti. Lienen alza la linea mediana e chiede pressing sulla trequarti avversaria, la squadra risponde bene e sotto pressione l’ordinata difesa ospite va nel pallone. All’11° un retropassaggio impreciso provoca un rinvio sbilenco di Muller sui piedi di Daehli che glaciale controlla, attende il movimento del portiere, disturbato da un onnipresente Bouhadduz, e insacca correndo a raccogliere l’abbraccio dei tifosi: 2-0!
Pratica chiusa ma il St Pauli è un fiume in piena. Passano sei minuti ancora una palla recuperata risulta decisiva: Sobota lavora bene il pallone sulla trequarti e pesca nel corridoio di sinistro l’accorrente Buchtmann, controllo a seguire e cross rasoterra su cui piomba con il piattone un Bouhadduz in piena trans agonistica. La rete si gonfia, l’urlo liberatorio del Millentor scaccia i fantasmi della retrocessione: 3-0!
C’è ancora tempo per un sussulto con Bouhadduz, sempre lui, ben servito dal neoentrato Thy, che spara sul portiere in uscita e per registrare l’espulsione, doppio giallo, per il mediano Titsch dell’Heidenheim.

Al triplice fischio finale Lienen schizza a centrocampo braccia al cielo… missione compiuta mister.

Il tabellino

FC St. Pauli
Heerwagen – Hornschuh, Sobiech, Gonther, Dudziak (Buballa 46°) – Nehrig (Flum 79°), Buchtmann – Sahin (Thy 75°), Møller Dæhli, Sobota – Bouhaddouz
A disp. Himmelmann Kalla Buballa Miyaichi Choi
Allenatore: Ewald Lienen

FC Heidenheim
Müller – Becker, Wahl, Theuerkauf, Feick – Titsch-Rivero, Rasner (Gnaase 74°) – Schnatterer, Halloran (Lankford 70°) – Verhoek, Kleindienst (Strauss 81°)
A disp. Thomalla Eicher Philp
Allenatore: Frank Schmidt

marcatori: 1- 0 Verhoek (autogol 52°), 2-0 Møller Dæhli (56°), 3-0 Bouhaddouz (63°)
ammoniti: Nehrig, Sahin, Thy
espulsi (secondo giallo): Titsch-Rivero
arbitro: Robert Schröder
stadio: Millerntor
spettatori: 29.546

FC Kaiserslautern – FC St. Pauli 1-2 (5 maggio 2017)

A Kaiserslautern partiamo a razzo con il gol di Hornschuh, ingiustamente annullato per fuorigioco, che di testa infila alle spalle di Pollersbecjk. Poi la spledida combinazione Sahin-Sobota-Buballa non ci porta in vantaggio per una questione di centimetri. Buchtmann ha il piede caldo e sfiora l’incrocio su punizione, dopodiché Bouhaddouz spreca da ottima posizione, e non è da lui, alzando in spaccata sopra la traversa una pennellata di Sobota.
E’ un St. Pauli frizzante, vivo, fresco, che dopo uno spavento, esorcizzato dai pugni di Heerwagen, al 49° passa meritatamente in vantaggio con Bouhaddouz, abile a guadagnarsi lo spazio in area per colpire di testa un bel cross di Horschuh: 0-1!
Poco dopo Zoua potrebbe concludere una tonnara in favore del Kaiser ma Heerwagen non si fa impallinare.
Dall’altra parte è Sobiech a sfiorare il raddoppio per i pirati con la solita impeccabile scelta di tempo sul calcio d’angolo di Sobiech ma tra lui e il gol ci mette la testa di Mwene sulla linea.
E’ solo questione di minuti perché al 69° Buchtmann e Bouhaddouz s’impossessano del corridoio centrale e dopo un triangolo mettono il fantasista nelle condizioni di siglare il raddoppio: 0-2!
I padroni di casa si destano dal torpore con il bolide di Heubach che si stampa sul palo e al 90° Gaus accorcia le distanze finalizzando l’imbeccata di Mwene: 1-2.
Ma è troppo tardi per rovinare la festa dei pirati che con questo successo mettono sul tavolo l’ipoteca per la salvezza!

Il tabellino

FC Kaiserslautern
Pollersbeck – Vucur, Ewerton, Heubach – Koch – Mwene, Moritz (Görtler 40°), Halfar, Gaus – Zoua (Osawe 72°), Przybylko (Glatzel 78°)
A disp. Weis Aliji Ziegler Kerk
Allenatore: Norbert Meier

FC St. Pauli
Heerwagen – Hornschuh, Sobiech, Gonther, Buballa – Buchtmann (Kalla 86°), Nehrig – Sobota, Møller Dæhli (Thy 46°), Sahin (Ziereis 78°) – Bouhaddouz
A disp. Himmelmann Flum Miyaichi Choi
Allenatore: Ewald Lienen

marcatori: 0-1 Bouhaddouz (49°), 0-2 Buchtmann (69°), 1-2 Gaus (90°)
ammoniti: Gaus, Heubach, Görtler, Ewerton
arbitro: Felix Zwayer
stadio: Fritz-Walter Stadion
spettatori: 35.781

Novarese, grande appassionato ed esperto di calcio, è il principale autore dei resoconti post-partita del St. Pauli su questo blog. Imperdibile il suo "pagellone" finale!