Due vittorie per inseguire la salvezza!

18/04/2017 Bundesliga |  Autore: Carlo Ghio

buchtmann

Avevamo lasciato, esterrefatti, il nostro Sankt Pauli sconfitto nella decisiva sfida salvezza contro l’Erzgebirge Aue; sconfitta che ci aveva scaraventati in piena zona retrocessione diretta, senza nemmeno la speranza di puntare allo spareggio. Uno di quei colpi che sarebbero in grado di uccidere un bisonte. Ma non il St. Pauli, per lo meno non questo Sankt Pauli guidato da Ewald Lienen che sembra avere più vite di un gatto e, proprio come un felino, è riuscito a rialzarsi subito, di scatto e a inanellare due vittorie consecutive che lo hanno riportato, temporaneamente, in zona salvezza, con una classifica sempre più corta, inguaiando anche Kaiserslautern e Würzburg.

1.FC Nürnberg – FC St. Pauli 0:2

Venerdì 7 aprile il St. Pauli è andato a far visita al glorioso 1.FC Nürnberg, der Club, sul cui campo non vinceva da ben 16 anni. Primo tempo privo di particolari emozioni, solo un’incursione di Gonther per i nostri ragazzi e qualche tentativo in più, ma scarsamente pericoloso, da parte dei padroni di casa. Franconi ormai con pochi stimoli e St. Pauli ancora con la paura addosso dopo le ultime prestazioni deludenti e la classifica drammatica. Nella ripresa, però, il St.Pauli entra in campo con il piglio giusto e dopo 6 minuti passa in vantaggio. Cenk Şahin parte da centrocampo, salta un paio di avversari e s’invola sulla destra, entra in area e calcia di sinistro verso l’altro palo, l’esperto Schäfer vola per respingere il tiro del turco, ma la palla finisce verso l’accorrente Bouhaddouz che al volo, in scivolata, di sinistro insacca nella porta sguarnita. Gol spettacolo e St. Pauli in vantaggio.

Il Norimberga cerca di rimettersi in carreggiata, ma si vede che la convinzione latita e non riesce mai a rendersi pericoloso. Il St.Pauli controlla i padroni di casa e cerca di pungere in contropiede, cercando la rete della tranquillità. E la trova al 70′ quando Dudziak attacca sulla sinistra dentro l’area, manda il pallone indietro per Sobota che appoggia a Nehrig il cui tiro-cross, piuttosto debole, trova in mezzo all’aera, in posizione regolarissima, il solito Bouhaddouz che di tacco, quasi a irridere il portiere avversario, lo spiazza e manda il pallone dentro la rete: secondo gol spettacolo e 0:2 per i nostri ragazzi! La partita regala quindi solo ancora un brivido per Heerwagen, ma alla fine i boys in brown portano a casa 3 punti preziosissimi.

FC St. Pauli – Würzburger Kickers 1:0

Si arriva quindi alla domenica di Pasqua con un Millerntor gremito che accoglie i Würzburger Kickers, ormai risucchiati anche loro nella lotta per non retrocedere: ennesima sfida salvezza, da non sbagliare! Ancora una volta il St. Pauli scende in campo piuttosto contratto: poche idee e tanta paura nelle gambe. Ne esce fuori un primo tempo francamente brutto e povero di opportunità su ambo i fronti. Sono gli ospiti a punzecchiare per primi con Marco König e Tobias Schröck, ma per fortuna senza conseguenze. La prima azione degna di nota per il St. Pauli arriva solo alla mezz’ora, quando Mats Møller Dæhli lacia bene dall’ala in mezzo per Cenk Şahin che da buona posizione si fa parare il tiro dal portiere ospite. Un minuto dopo capital Gonther per poco non regala il vantaggio ai Kickers liberando Marco König tutto solo davanti a Heerwagen, ma per fortuna l’attaccante esita troppo e alla fine il tiro va sull’esterno della rete. Al 39′ risponde Lasse Sobiech di testa, ma Siebenhandl si fa trovare pronto.

Come già a Norimberga, le urla di Lienen nello spogliatoio caricano i ragazzi in bianco-marrone, che rientrano sul campo decisamente più disinvolti e con voglia di sbloccare il risultato. Già dopo un minuto è il folletto Waldemar Sobota a cercare Gonther, senza trovarlo, mentre due minuti dopo è Bouhaddouz a essere ben servito da Buchtmann, ma il tiro del marocchino è troppo telefonato. I Kickers si chiudono sempre più in difesa, così il St. Pauli ci prova dalla distanza, come al 60′ con Dudziak, il cui potente tiro va alto sopra la traversa. Ancora una combinazione tra Sobota e Møller Dæhli al 63′ dà l’illusione del gol, ma la palla va sull’esterno della rete. Gli ospiti si chiudono a riccio e cercano di ripartire in contropiede, come al 69′ col nuovo entrato Rama, ma Heerwagen è sempre attento. Al 75′ Lienen lancia nella mischia anche Thy al posto del difensore Flum: il mister vuole i 3 punti, giustamente e il figliol-prodigo ha la migliore occasione della partita all’85’, ma ancora una volta Siebenhandl dice no. Ma il portiere dei Kickers non può nulla due minuti dopo quando Buchtmann è più lesto di tutti a insaccare di sinistro e fa esplodere i 29.546 spettatori del Millerntor per il tripudio finale!

Mancano a questo punto 5 giornate al termine. Inutile mettersi a fare i conti, bisogna cercare di vincerne il più possibile, a cominciare dalla prossima trasferta sul campo di Düsseldorf, contro un Fortuna che potrebbe essere a sua volta risucchiato nella lotta per non retrocedere. La classifica è cortissima, da 6 a 8 squadre si giocano la salvezza, solo il Karlsruher sembra ormai spacciato e ci aspetta ancora un difficilissimo scontro diretto al Fritz Walter Stadion di Kaiserslautern. Immer Weiter Sankt Pauli, crediamoci fino in fondo!