Ancora Picault nel pareggio di Düsseldorf!

27/04/2016 Bundesliga |  Autore: Sergio Sorce

Sapevamo che sarebbe stata una trasferta difficile e così è stato. Troppa differenza di motivazioni in campo: da una parte una squadra che si sta giocando la permanenza in Zweite e dall’altra una formazione che sta chiudendo una stagione al di sopra delle aspettative. Il St. Pauli a sprazzi ha mostrato la propria superiorità ma alla fine, in una partita divertente solo a tratti, ha portato a casa il risultato più giusto.

Il vantaggio del Fortuna è fulmineo quanto il cambio di gioco che sorprende la nostra retroguardia, Pohjanpalo è bravissimo a liberare con un velo Demirbay che si infila tra Gonther e Buballa e insacca alle spalle dell’incolpevole Himmelmann: al 4° è 1-0. Il primo a uscire dal guscio è Rzatkowski con un sinistro abbondantemente fuori, più tardi Alushi, lasciato libero di svariare tra le linee, serve Nehrig che ci prova dalla distanza ma il tiro è sporcato in calcio d’angolo da un difensore. Dall’altra parte è Gartner a spaventare i pirati con un colpo di testa deviato in angolo da Himmelmann.

Nel secondo tempo Sobota suona la carica con una discesa culminata con un bel cross per la testa di Sobiech che schiaccia tra le braccia di Rensing. Per il Düsseldorf invece si segnala un contropiede iniziato da Demirbay, proseguito da Pohjanpalo e terminato col destro di Mavrias respinto da Himmelmann. Poco dopo Rensing con un incredibile colpo di reni nega la gioia del gol a Sobiech; è un buon momento per i braunweiss, Sobota offre a Rzatkowski che aspetta la sovrapposizione di Buballa bravissimo a liberarsi ma meno nella conclusione che si perde alta. Dall’altra parte Sobottka spreca da due passi il colpo del ko; il teorema gol sbagliato-gol subito si materializza al 71° quando Sobota spacca il campo con una progressione, premia la discesa di Buballa che mette in mezzo per Picault pronto all’appuntamento col gol: 1-1! Il tempo per arrivare alla vittoria c’è, idee e lucidità no e l’unico sussulto è quello di Sobota che da 25 metri impegna Rensing con un sinistro al veleno.

Ecco le parole di Fafa Picault, inaspettato bomber di fine stagione: “Ovviamente sono contento per il gol ma sarebbe stato meglio prendere i tre punti. Peccato perché una volta raggiunto il pareggio c’era il tempo per cercare di vincere ma un punto è meglio di niente”.
Intanto il nostro super Robin Himmelman ammette il brutto approccio alla gara: “Abbiamo iniziato male, poi nel secondo tempo abbiamo mostrato una reazione realizzando il pareggio. Sapevamo che sarebbe stata dura contro il Fortuna, avremmo voluto vincere ma è troppo tardi per cambiare il risultato”.
Infine capitan Gonther vede il bicchiere mezzo pieno: “L’obiettivo era vincere contro una squadra in piena lotta per non retrocedere. Nel secondo tempo abbiamo completamente controllato il gioco. Abbiamo segnato e forse potevamo osare qualcosa di più. Ad ogni modo il pareggio è assolutamente meritato e faccio i complimenti alla squadra per il carattere”.

Nel prossimo impegno la storia si ripete perché al Millerntor arriva un Monaco 1860 in versione ultima spiaggia per non retrocedere. La lotta salvezza in questo finale di stagione è più che mai avvincente.

Fortuna Dusseldorf-St. Pauli 1-1 b

Tabellino

Fortuna Düsseldorf-St. Pauli 1-1

Fortuna Düsseldorf

Rensing – Schauerte, Akpoguma, Madlung, Schmitz – Gartner (79° Avevor), Sobottka, Mavrias (65° Sararer), Demirbay, Bellinghausen – Pohjanpalo (69° Djurdjic
A disp. Bolly Koch Haggui Unnerstall
Allenatore: Friedhelm Funkel

FC St. Pauli

Himmelmann – Ziereis, Sobiech, Gonther, Buballa – Rzatkowski, Nehrig (46° Choi), Sobota (88° Dudziak), Alushi, Buchtmann – Picault (81° Maier)
A disp. Heerwagen Miyaichi
Allenatore: Ewald Lienen

Marcatori: 1:0 Demirbay (4°), 1:1 Picault (71°)
Ammoniti: Pohjanpalo, Mavrias – Nehrig, Picault
Arbitro: Robert Schröder (Hannover)
Stadio: Espirit Arena
Spettatori: 30.820

Novarese, grande appassionato ed esperto di calcio, è il principale autore dei resoconti post-partita del St. Pauli su questo blog. Imperdibile il suo "pagellone" finale!