Reti bianche a Bielefeld. Il Norimberga ci aggancia

15/12/2015 Bundesliga |  Autore: Sergio Sorce

Finisce come all’andata contro l’Arminia ma stavolta lo 0-0 è stato tutt’altro che noioso. Intanto il Norimberga colleziona l’ottavo risultato utile consecutivo e battendo il super Friburgo ci raggiunge al terzo posto in classifica.

E’ stata la partita degli ex, da una parte Ewald Lienen, accolto calorosamente da una piazza che ha frequentato da giocatore e allenatore, e dall’altra Christopher Nöthe, nelle ultime due stagioni a St. Pauli. Michael Görlitz, altro ex braunweiss, è rimasto invece in panchina.

Nel St. Pauli col fiato corto non ci sono novità di formazione ma la conferma del 4-2-3-1, con Nehrig sul binario destro, mentre dall’altra parte Robert Maier risponde col più scolastico 4-4-2. Sono i pirati a partire forte col solito Thy che riceve una rimessa laterale di Nehrig e mette in mezzo uno splendido pallone su cui Sobota arriva puntuale alzando però troppo la mira. Poco dopo è ancora Thy a sfondare, stavolta centralmente, prima di servire Maier che dalla distanza calcia bene ma troppo centralmente. L’occasionissima se la crea Sobota quando si avventa su un brutto retropassaggio a Salger che combina un pasticcio chiamando Hels all’uscita tempestiva per mettere una pezza.

Arminia-St. Pauli 0-0

Dall’altra parte va in scena l’Himmelmann-show; Klos serve in profondità Müller che dalla linea di fondo mette un cross basso arretrato per Nöthe, Himmelmann è bravo a respingere di piede la sua conclusione e quando si rialza compie una parata inspiegabile sulla ribattuta a colpo sicuro di Hamlein. Istinto puro.

Prima dell’intervallo c’è un brivido per parte. Il trio Sobota-Thy-Kalla confeziona un’azione interessante sventata da una bella chiusura di Dick e dall’altra parte l’Arminia chiede un rigore per un fallo di mano di Alushi sulla conclusione di Behrendt; il contatto col braccio a dire il vero c’è ma sul prosieguo di una scivolata e non interrompe alcuna traiettoria pericolosa del pallone.

Nella ripresa è Klos a sfiorare il gol di testa sul bel cross di Dick ed è ancora Dick a innescare Müller che con un cross costringe Himmelmann agli straordinari. Il ritmo cala notevolmente nel finale e serve a poco l’innesto di Piacult; l’unica fiammata è quella di Maier che con uno spunto personale battezza con un tunnel un avversario e scarica un destro violento ma non angolato.

In sala stampa le parole di Philipp Kalla la dicono lunga sul momento faticoso dei pirati: “La nostra squadra ha lottato molto. E’ difficile giocare su questo campo e viste anche le assenze dobbiamo essere contenti di aver portato via un punto”. E’ esattamente così, il St. Pauli ha mostrato la voglia di chiudere bene questo 2015 e allo stesso tempo non è riuscito a nascondere un po’ di comprensibile stanchezza. In questa stagione il St. Pauli ha quasi sempre dato il 110% esprimendo per lunghi tratti un bel gioco e oggi si trova in una posizione che pochi avrebbero pronosticato. Prima della sosta invernale c’è un ultimo ostacolo chiamato Karlsrhuer e sarebbe bellissimo chiudere l’anno con un successo al Millerntor!

Arminia-St. Pauli 0-0 c

Tabellino

Arminia Bielefeld – St. Pauli 0-0

DSC Arminia Bielefeld

Hesl – Dick, Hornig (87° Schuppan), Börner, Salger – Junglas, Behrendt – Nöthe, Müller, Hemein – Klos (82° Van der Biezen)
A disp. Davari Burmeister Görlitz Ulm Schütz
Allenatore: Norbert Meier

FC St. Pauli

Himmelmann – Nehrig, Sobiech, Ziereis, Buballa – Alushi, Buchtmann – Sobota (68° Picault), Kalla (88° Hornschuh), Maier (90° + 2 Gonther) – Thy
A disp. Heerwagen Choi Verhoek
Allenatore: Ewald Lienen

ammoniti: Hemlein, Hornig, Klos / Ziereis, Kalla
arbitro: Benjamin Brand
stadio: SchücoArena
spettatori: 19.012

Novarese, grande appassionato ed esperto di calcio, è il principale autore dei resoconti post-partita del St. Pauli su questo blog. Imperdibile il suo “pagellone” finale!