Ancora un pareggio per 2:2

24/01/2011 Bundesliga |  Autore: Carlo Ghio

La partita fuori casa contro l’Hoffenheim non si presentava come una delle più agevoli: il SAP-team, squadra non certo molto amata in Germania, è quanto mai ostico da affrontare, specie nella loro tana. E il primo quarto d’ora sembra confermare le premesse, con i padroni di casa padroni anche del campo, ma, per fortuna del St.Pauli, mai seriamente pericolosi dalle parti di Kessler.

Le cose non migliorano molto nei minuti successivi: dopo una punizione di Sejad Salihovic al 23′, conclusasi con un nulla di fatto, è ancora un calcio da fermo a creare l’occasione per l’Hoffenheim, al 29′, quando Sebastian Rudy scodella in mezzo dalla sinistra e Marvin Compper irrompe come un falco in area andando a concludere con tutta facilità e tutto solo alle spalle di Kessler da dentro l’area piccola. 1:0 per i padroni di casa.

Il gol subito risveglia, per fortuna, i nostri ragazzi. E’ subito Max Kruse a rendersi pericoloso al 33′, ma è bravo il portiere Starke a deviare in angolo il suo tiro sul primo palo. Da lì al 45′ non succede nulla di interessante e si va al riposo con i padroni di casa ancora saldamente in vantaggio.

La ripresa inizia con un quasi-harakiri di Matthias Lehmann: su azione d’attacco dell’Hoffenheim, dopo un paio di rimpalli, il pallone finisce sui piedi del centrocampista braunweiss che in piena area, cercando di deviare, finisce per tirare contro il proprio portiere. Per fortuna Kessler ha i riflessi pronti e devia in angolo.

Al 52′ bella azione in velocità del Sankt Pauli: Kruse passa a Boll che lancia in velocità per Asamoah. L’attaccante viene steso al limite dell’area ma l’arbitro lascia correre per la regola del vantaggio, irrompe di nuovo Kruse che scaglia un bolide dal limite che trafigge Starke: è di nuovo parità!!!

L’Hoffenheim non ci sta e due minuti dopo ha subito una buona occasione con Boris Vukcevic che da dentro l’area, mezzo sbilanciato, colpisce verso la nostra porta, ma Kessler para senza problemi. Al 75′ è però il St.Pauli a mangiarsi le mani e ad imprecare contro la cattiva sorte: bellissima la combinazione in velocità tra Kruse e Takyi: gran destro di quest’ultimo da fuori area, forse leggermente deviato da Asamoah, Starke battuto, ma ci pensa la traversa a salvare l’Hoffenheim.

Il St.Pauli ci crede e continua a spingere. E’ ancora Takyi a rendersi pericoloso all’80, ma Starke si salva in qualche modo. Il portiere dell’Hoffenheim, però, non può nulla due minuti dopo, quando su cross dalla sinistra del solito Oczipka e mancato rinvio della difesa di casa irrompe il solito Asamoah: stop di petto e gran sinistro sotto la traversa: St.Pauli in vantaggio e con merito!

Sembra fatta e già ci si appresta a celebrare i primi 3 punti del 2011, ma proprio al 90′ arriva l’inaspettata quanto immeritata doccia fredda: azione insistita dell’Hoffenheim al limite della nostra area, la palla arriva ad Alaba che scaglia verso la porta di Kessler. Il tiro viene però deviato da Gunesch con la coscia e spiazza completamente il nostro portiere che rimane immobile mentre la palla entra inesorabilmente in porta…

Finisce così 2:2, come sabato scorso col Freiburg. Il Sankt Pauli non è decisamente fortunato in questa stagione, ma la grinta e la voglia di far bene dimostrate anche in questa partita lasciano ben sperare per il prosieguo di stagione. Forza ragazzi!!!

Genovese, sponda blucerchiata, è uno dei 3 fondatori del St. Pauli Club Zena nonché l'amministratore di questo sito.