Col Borussia non si passa

27/09/2010 Bundesliga |  Autore: Carlo Ghio

Di fronte ad un Millerntor gremito e rincuorato dai 3 punti strappati mercoledì a Moenchengladbach, si affrontano un St.Pauli ancora un po’ acerbo, specie in casa, ed il Borussia Dortmund di Klopp, in forma strepitosa, reduce da 4 vittorie consecutive e lanciatissimo verso la vetta dietro al sorprendente Mainz.

Il terzo impegno in sette giorni si fa probabilmente sentire nelle gambe dei giocatori e l’inizio è piuttosto tranquillo, con una fase di studio che ci regala un primo quarto d’ora piuttosto soporifero. Al 15′ il primo boato spento in gola per i tifosi braunweiss quando Bruns si libera in area ma manca la conclusione vincente, trovando solo un calcio d’angolo. Poi è solo Borussia.

Al 16′ Lucas Barrios si libera davanti a Kessler, che è bravissimo ad intervenire in uscita. Dopo inizia lo show di Shinji Kagawa (bel nome!) e Kevin Großkreutz, che diventeranno un vero incubo per i tifosi del Millerntor. Un minuto dopo il nipponico scende fino in fondo, crossa in mezzo per Großkreutz che da due passi calcia alle stelle. E’ il preludio al gol che arriva al 17′ con un’azione fotocopia della precedente, ma stavolta Großkreutz di testa non sbaglia ed insacca, con facilità, la palla dello 0:1.

La reazione del St.Pauli si fa attendere 9 minuti e quando Stani stava cominciando a preoccuparsi, arriva una splendida discesa in dribbling di Sir Charles Takyi che passa breve in mezzo ad un po’ di gambe per Bartels che libera splendidamente di tacco per Hennings lanciato davanti al portiere, sinistro e gol per il bel pareggio dei Braunweiss. Azione bellissima, da manuale del calcio.

E’ il 26′ e le squadre per tutto il resto del primo tempo si limitano ad annullarsi, senza creare alcuna occasione degna di nota. Si va quindi al riposo sull’1:1.

La ripresa inizia subito con una grande occasione per il St.Pauli. Splendida discesa sulla destra di Carsten Rothenbach, cross lungo in mezzo, Hennings prolunga di testa, il portiere Weidenfeller smanaccia in qualche modo e Fin Bartels arriva al volo e, a porta completamente vuota, seppur da posizione angolata e pressato da un difensore giallonero, calcia alle stelle, sprecando una ghiottissima occasione per portarsi in vantaggio.

E come spesso succede, la dura legge del calcio non lascia scampo: a gol sbagliato corrisponde gol subito. Contropiede del Borussia, Barrios semina il panico sulla destra e crossa in mezzo all’area dove il solissimo Kagawa non sbaglia ed insacca alle spalle dell’incolpevole Kessler. Klopp esulta, il Millerntor si gela.

E’ un momentaccio per il St.Pauli. Al 58′ è la fortuna a salvare i braunweiss dal tracollo quando Sahin ruba palla a centrocampo, s’invola verso l’area avversaria e poco prima del limite calcia un destro micidiale che, a Kessler abbondantemente battuto, si va a stampare sul palo alla sinistra del portiere. Due minuti dopo però il portierone dei Kiezkicker non è affatto impeccabile sul tiro di Barrios dal limite, tutt’altro che insidioso, che respinge malamente. Großkreutz ringrazia e mette a segno la sua personale doppietta, chiudendo virtualmente la partita.

Stani corre ai ripari facendo entrare Kruse ed Asamoah per Oczipka e Takyi, mentre Klopp manda in campo Lewandowski al posto dell’ottimo Kagawa. E proprio il polacco ha l’ultima occasione della partita, quando scatta sul filo del fuorigioco e a tu per tu con Kessler si fa respingere molto bene dal portiere braunweiss in disperata uscita. Per il resto tanto sterile gioco da parte del St.Pauli, ma zero occasioni.

All’83’ arriva per Timo Shultz la prima comparsata in Bundesliga, ma non cambia il risultato finale che vede vincere meritatamente il Borussia con un netto 1:3. Stani si dirà molto deluso nei commenti del dopo partita: “non ricordo l’ultima volta che ho visto la mia squadra giocare così male”, le laconiche parole del trainer braunweiss. Forza ragazzi, la classifica è cortissima, c’è ampio spazio per rifarsi!

Genovese, sponda blucerchiata, è uno dei 3 fondatori del St. Pauli Club Zena nonché l’amministratore di questo sito.