Mladen Petrić spegne il sogno braunweiss

20/09/2010 Bundesliga |  Autore: Carlo Ghio

Un’atmosfera strepitosa, quella del Millerntor, per il primo derby da 50 anni a questa parte. Una grande gioia che si è spenta a solo 3 minuti dalla fine, quando il neo entrato Mladen Petric ha gelato la tifoseria Braunweiss, infrangendo il sogno di una storica vittoria casalinga contro gli eterni rivali cittadini dell’HSV.

Formazione leggermente rivoluzionata per il St.Pauli, con Stanislawski che manda in campo Naki e Bruns al posto di Kruse e Takyi. Alle 15.33 le squadre entrano in campo sotto una pioggia di coriandoli, uno spettacolo unico e bellissimo per il primo derby amburghese giocato al Millerntor da più di mezzo secolo.

Il primo brivido lo crea Marcel Jansen il cui tiro dagli 11 metri viene bene neutralizzato da Rothenbach dopo 4 minuti di gioco. Dopo altrettanti minuti è invece il Sankt Pauli a rendersi pericoloso con un bel tiro di Fabian Boll dai 25 metri che però passa alla sinistra della porta difesa da Rost.
Il St.Pauli è caricatissimo e spinge più dei blasonati rivali cittadini, ma manca sempre il tocco decisivo per rendersi veramente pericolosi dalle parti di Rost, che è comunque sempre attento e prontissimo sui buoni tentativi di Hennings e Bruns.

L’HSV sembra maggiormente aspettare gli avversari per poi colpirli in contropiede sfruttando gli errori dei pauliner. Errori che però capitano di rado. La miglior occasione per gli ospiti accade al 34′ quando Mathijsen sfiora la traversa colpendo di testa su calcio di punizione calciato da Zé Roberto. Ancora una buona occasione per l’HSV arriva nel finale, quando Rincon tira un gran destro dalla lunga distanza cercando di sorprendere Kessler, ma la palla finisce di poco alla sinistra del portiere braunweiss. Si va quindi negli spogliatoi sul risultato di 0:0 ma con una leggera predominanza territoriale dei padroni di casa, come testimonia anche la differenza dei corner 5:2.

La ripresa comincia senza grandi emozioni. Nel primo quarto d’ora è Ebbers ad andare vicino alla conclusione con un bel colpo di testa intercettato dalla difesa biancorossa, dopo un retropassaggio rocambolesco di un difensore che mette in difficoltà Rost il cui rinvio viene intercettato da Hennings. I padroni di casa, incitati incessantemente da un pubblico meraviglioso, continuano a macinare gioco, senza creare grandi occasioni, mentre l’HSV appare del tutto bloccato. Veh opta allora per un cambio: dentro Mladen Petrić al posto di uno spento Guerrero. Stani risponde facendo entrare il gigante Gerald Asamoah al posto di Hennings, tra i boati del pubblico amico.

Subito dopo è ancora il Sankt Pauli a rendersi pericoloso col solito Ebbers che butta la palla in centro area dove arriva Rothenbach il cui tiro finisce di un soffio alla destra di Rost, ormai battuto. E’ il preambolo del gol, che arriva un minuto dopo. Splendida azione in velocità con triangolo tra Naki, Rothenbach ed Asamoah che libera dal limite Boll il cui tiro fortissimo all’altezza della lunetta spezza le mani di Rost andandosi ad infilare nell’angolo in basso a destra. Delirio al Millerntor!!!

Il pubblico fa un rumore infermale e l’HSV si lancia subito alla ricerca del pareggio. Van Nistelrooy impegna di testa Kessler che si esibisce in un bel tuffo plastico sulla destra, neutralizzando il bel colpo del centravanti orange. A dieci minuti dalla fine Armin Veh si gioca le ultime carte mandando in campo in contemporanea Choupo-Moting per Elia e Trochowski per Jarolim. Tre minuti dopo un gran tiro di Marcel Jansen dalla sinistra sibila a pochi centimetri dal palo sinistro di Kessler, facendo tremare i tifosi braunweiss.

A due minuti dalla fine azione fotocopia sulla sinistra per l’HSV, un rimpallo favorisce Mladen Petrić che si aggista la palla e al volo da 20 metri indovina il tiro della domenica che si va ad insaccare nell’angolo più lontano, realizzando un gran gol che gela i tifosi del St.Pauli ed il sogno di uno splendido trionfo nel derby casalingo. Complimenti all’attaccante croato per il gesto tecnico, niente da fare per Kessler.
La partita praticamente finisce lì, anche se gli ospiti hanno ancora un’occasione con Choupo-Moting, il cui tiro però finisce abbondantemente fuori. Poco dopo Meyer fischia la fine: il derby non ha un vincitore.

Un filmato con gli highlight della partita si trova sul sito ufficiale della Bundesliga.

Genovese, sponda blucerchiata, è uno dei 3 fondatori del St. Pauli Club Zena nonché l’amministratore di questo sito.